Loading the content... Loading depends on your connection speed!

Opzioni di ricerca

Cerca

Showing all 4 results

Trasporto marittimo di veicoli e il ruolo dei terminal nella filiera automotive. Strategie e investimenti per lo sviluppo in Europa e in Italia

Sostieni i nostri progetti di ricerca, registrati e acquista il rapporto

Nel presente paper viene delineato il quadro globale del trasporto marittimo dei veicoli finiti con dati ed informazioni sui volumi, le rotte e le attività logistico-portuali ad essi connesse.
Si illustrano, pertanto, le strategie intraprese dai carrier per far fronte alle nuove dinamiche del mercato nel rispetto della loro esigenza prioritaria di efficienza. Sulla base di questi dati, saranno poi elaborate anche previsioni sui flussi commerciali e sulle rotte lungo le quali si sta concentrando questa tipologia di traffico.
Si passano poi ad analizzare i nodi marittimi del trasporto di veicoli ovvero i terminal portuali specializzati – descrivendone l’organizzazione funzionale, le caratteristiche infrastrutturali e i player coinvolti – la cui efficienza è diventata un fattore di vantaggio competitivo per tutte le imprese che fanno parte della filiera. Queste analisi consentiranno di enucleare i fattori di competitività dei terminal marittimi Ro-Ro sui quali puntare per massimizzarne la produttività, l’efficienza e quindi la redditività assecondando allo stesso tempo i cambiamenti che stanno interessando lo scenario del trasporto marittimo di veicoli, in particolare nel Mediterraneo.

Questo lavoro di ricerca è un estratto del Sesto Rapporto Annuale “Italian Maritime Economy”.


Etichette: , , .
Share
Dettagli
6° Rapporto annuale Italian Maritime Economy | Nuovi scenari nel Mediterraneo: Suez e la Cina, le strategie dei grandi carrier, le nuove tecnologie e le rotte dell’energia

Sostieni i nostri progetti di ricerca, registrati e acquista il rapporto

Il 6° rapporto annuale “Italian Maritime Economy” è frutto del monitoraggio dell’Osservatorio Permanente sui trasporti marittimi e la logistica. Dal titolo “Nuovi scenari nel Mediterraneo: Suez e la Cina, le strategie dei grandi carrier, le nuove tecnologie e le rotte dell’energia“, il Rapporto 2019 delinea i nuovi scenari economici e marittimi che impatteranno sulla competitività del nostro sistema Paese ma più in generale anche sugli assetti delle rotte globali e sulle infrastrutture; i transiti del canale di Suez, che festeggia i suoi 150 anni, marciano a ritmi record da ormai un anno; il gigantismo navale che prosegue in maniera sostenuta accelerando il processo di selezione dei porti; la Cina che ha ormai definito il suo posizionamento strategico nel Mediterraneo in alcuni dei più importanti terminal portuali; le free zone portuali che continuano ad attrarre investimenti industriali sulla sponda africana. Ma non solo; non vanno trascurate le sfide imposte dalle nuove tecnologie e dagli scenari energetici. Sapremo vincerle e trasformarle in opportunità?

Il Rapporto di SRM, arricchito di analisi tratte da esperienze svolte direttamente su Paesi esteri, cerca di fornire spunti di analisi e riflessioni su questi grandi temi.

Il sesto Rapporto Annuale (in italiano e inglese) può essere acquistato su questo sito in versione digitale ad costo ridotto. Per richiedere la versione cartacea (30 euro + costi di spedizione) scrivere a comunicazione@sr-m.it.

 

Scarica l’abstract

Scarica la sintesi


Etichette: , , , , , .
Le tendenze e le prospettive del settore automobilistico in Europa e in Italia | Scenario di riferimento per il Porto di Livorno

Il report è stato realizzato da SRM in collaborazione con la direzione studi, pianificazione e logistica dell’AdSP del Mar Tirreno Settentrionale e presentato a Livorno.

Lo studio delinea l’analisi dell’industria Automotive a livello internazionale e nazionale, con un riferimento all’import-export complessivo e marittimo relativo al mercato che il porto di Livorno serve. Nella seconda parte, lo studio si concentra sul trasporto marittimo di veicoli – in particolare sulle auto nuove – e sul ruolo dei terminal nella filiera Automotive.


Etichette: , , , .
Gratis!
Intermodalità marittimo-ferroviaria nel mercato europeo dei servizi Ro-Ro: il Porto di Trieste

Negli ultimi vent’anni, il fenomeno della globalizzazione ha comportato una sempre maggiore frammentazione dei cicli produttivi, rendendo i trasporti e la logistica elementi chiave di competitività. Finora, il trasporto stradale ha avuto un peso preponderante nel sistema logistico europeo, provocando una situazione di squilibrio modale e un aumento dei costi esterni. Tali fattori hanno messo in discussione la soluzione stradale per l’inoltro terrestre delle merci. L’Unione Europea individua nell’intermodalità marittimo-ferroviaria una possibile soluzione al problema. Nonostante i vantaggi ormai consolidati, questa tipologia di trasporto intermodale non è affatto diffusa nel mercato europeo, in Italia può addirittura definirsi rara e quasi del tutto ignorata dalle istituzioni pubbliche e dal mondo accademico. L’obbiettivo del lavoro è analizzare il trasporto marittimo-ferroviario nel mercato dei servizi Ro-Ro e indagare la competitività del porto di Trieste nello scenario europeo. Il risultato è raggiunto attraverso un indicatore di performance, fondato sull’analisi in componenti principali (ACP), il quale determina la posizione relativa di ogni scalo. L’ultima parte del lavoro è dedicata ad un approfondimento sul porto di Trieste per comprendere i punti di forza, che hanno portato al consolidamento di questo sistema di trasporto, e le difficoltà da affrontare nell’implementazione di tali progetti.

Il paper è disponibile in inglese.


Etichette: , , , , .
Gratis!

SOCI FONDATORI E ORDINARI

MARITIME PARTNER

Mobile version: Enabled